Percorsi

Il Medit-ire è un itinerario di crescita interiore attraverso la meditazione.

La meditazione  
Praticare Medit-ire style

La nostra pratica meditativa è sostenuta da un graduale avvicinamento 
• al corpo che siamo, inteso come mappa del viaggio della Vita (attraverso l’attenzione alla postura, al respiro, al ‘sentire ciò che si sente’, dunque alla presenza mentale);
• all’energia che siamo, come struttura fondamentale della triunità di corpo, mente, spirito;
• alla coerenza tra mente e cuore, come varco al Tutto Possibile di cui ciascun essere umano è capace.

Meditazione di base
Le radici del Medit-ire

Il percorso meditativo base è sostenuto, in particolare, da pratiche di respirazione consapevole e dall’uso della visualizzazione creativa come strumento di riavvicinamento al proprio universo interiore e altresì di manifestazione dei blocchi latenti che ostacolano il percorso.
L’obiettivo è introdurre i meditanti nel Silenzio, nel centro dell’essere, dove dimora la propria verità interiore.

Meditazione avanzata  
L'albero del Medit-ire

La custodia del Silenzio, nei corsi avanzati, è rinforzata da una conoscenza approfondita del corpo energetico che siamo. In ascolto delle tradizioni spirituali, in particolare quella cristiana, ebraica e induista, l’itinerario di crescita interiore si fortifica di contenuti e pratiche. Ovviamente, un ruolo di primo piano è dato alla ripetizione del mantra, una parola capace di pacificare la mente e far spazio all’essere qui ed ora.

Altri percorsi di crescita interiore  
Il Reiki

Il Medit-ire propone inoltre sessioni di Reiki nella finalità di recuperare l’umano luce lì dove non c’è altro che la consapevolezza di una tunica di pelle, ovvero di manifestare la verità e la pluripotenzialità di ciascuno nel miracolo della Vita che accade mentre siamo distratti a fare altro.

Alcuni accenni al Reiki  
L'energia che guarisce 

Il Reiki è riconosciuto dall’OMS tra le tecniche complementari e fa parte delle cosiddette Healing Touch. Si tratta di una tecnica di origine giapponese che favorisce il riequilibrio spirito-psico-fisico attraverso l’uso dell’energia universale (REI) che fluisce  nell’energia del corpo (KI) del ricevente. Il trattamento One to One è posto in atto attraverso le mani dell’operatore posizionate sui punti energetici del ricevente. Si tratta di ‘un tocco soave’, non invasivo, apportatore di un benessere immediato e naturale. I benefici del Reiki sono ampiamente documentati da innumerevoli pubblicazioni scientifiche (basta consultare PubMed).

Lavoro suono-vibrazionale  
Il suono che guarisce: la campana tibetana 

Nel percorso di crescita interiore il lavoro sul suono si pone come elemento fondamentale di risonanza con l’essere profondo. La potente energia delle campane tibetane può essere sperimentata in varie modalità, individuali e di gruppo e di coppia, tra cui quella del cosiddetto “bagno sonoro”.

Cosa è un bagno sonoro?  
Modalità, benefici e... oltre 

Si tratta di una pratica durante la quale i partecipanti sono invitati a sedersi comodamente a terra al fine di ricevere le vibrazioni delle ciotole nel modo più confortevole possibile, abbandonando ogni tensione fisica e mentale. Il principale e più comune effetto del bagno sonoro è quello di portare rapidamente le persone in uno stato di profondo rilassamento; ciò è dovuto al fatto che le vibrazioni delle ciotole sono in grado di abbassare la frequenza delle onde cerebrali emesse dal cervello fino al livello alfa (dagli 8 ai 13,9 Hz), tipiche della veglia ad occhi chiusi e degli istanti precedenti l’addormentamento. L’esperienza conduce ad un ascolto profondo che apre al QUI E ORA in una Sacra RISONANZA.

Lavoro individuale con le campane tibetane 
Risonanza tra suono e materia

Inoltre il lavoro terapeutico individuale con le campane, dove queste sono poggiate direttamente su alcuni punti del corpo, ha la potente capacità di ripristinare lo stato armonico e di prevenire eventuali disarmonie che possono creare tensioni e stati emotivi altalenanti.
La risonanza tra suono e materia è creativa: ogni cellula, mediante il Suono, torna a risuonare dell’Energia originaria.
In principio era il Suono.

Nada Yoga 
Yoga del Suono

La terapia vibrazionale è anche declinata attraverso l’uso della voce, ascoltata o agita, mediante la vocalizzazione di fonemi, mantra, bija mantra, tipico del Nada Yoga (yoga del Suono).


I mantra sovente sono accompagnati dall’uso dell’harmonium.
Attraverso la pratica vocale il meditante esercita l’ascolto dell’udibile e del non udibile nella cassa di risonanza del suo corpo.

Medit-ire weekend

Intensivi di meditazione

Nel corso degli anni abbiamo vissuto già tanti Medit-ire Weekend insieme! Il primo, vivo nella memoria, fu ‘Fuori come Dentro’, a cui hanno fatto seguito, per citarne alcuni, ‘Carne nuziale’, ‘Il vento e la spada’. ‘Taci. Fuggi Riposa’ che è poi diventato un corso intensivo annuale.

L’esperienza dei Medit-ire Weekend, è formativa ed esperienziale. La location è sempre scelta con cura, per favorire lo scambio reciproco e l’ascolto della natura e dei suoi messaggi. Infatti, oltre ai residenziali nella nostra sede, offriamo anche possibilità formative fuori sede.

Un intensivo di meditazione lascia un’impronta in noi e nei partecipanti… per sempre.

Eventi

Con voi ovunque ci guida la creatività

Ogni evento del Medit-ire è pubblicizzato sulle nostre pagine Facebook e Istagramm, quindi SEGUICI per restare connesso con tutte le novità in corso!

Medit-ire Online

Con voi, sempre

Nella modalità online troverai il nostro Calendario Settimanale.

Il calendario online è uno strumento di crescita interiore che ci permette di focalizzare obiettivi chiave durante la settimana. Il calendario ci consente, inoltre, di avere accesso a risonanze di crescita settimanalmente e ci introduce in una comunità di intenti in cui motivarsi vicendevolmente.

Sono inoltre attive MEDITAZIONI ONLINE: il corso base, il corso avanzato e le sessioni settimanali sono tutte fruibili in remoto.

Non hai che da scegliere.
Noi ci siamo!

Marianna Manzullo
teologa, scrittrice, master Reiki, in formazione come Naturopata presso l’Istituto Rudy Lanza

Lino Manzullo
operatore di campana tibetana, Nada Yoga e in formazione come operatore olistico suono-vibrazionale, Gong planetario e riflessologia plantare