Monticchio Sgarroni 7 maggio 2022 ALBERI CHE CAMMINANO

| | 0 Comments

Quello che accade, così come accade,
ci da la possibilità di compiere passaggi evolutivi nella nostra storia personale e collettiva. 
Ed è questo che abbiamo scelto di vivere ieri a La Locanda del Tempo Lento.
Fermarci, osservare le doti immense con cui siamo venuti al mondo, prenderne consapevolezza e decidere di vivere di conseguenza. 
I lavori sono stati intensi.
Tuttavia, ciascuno dei partecipanti ha donato senza limiti la propria presenza, in corpo, cuore e spirito. 
C'è chi, alla fine, ha ritrovato leggerezza.
Chi ha piantato un seme di vita nel cuore dei suoi giorni faticosi, chi si sentito nuovamente a casa, chi si è lasciato sorprendere da un'esperienza che non credeva possibile, chi ha esperito un inizio nella possibilità di conoscere nuove vie o chi si è ritrovato nel percorso già scelto da tempo, chi ha deciso di ricominciare a versarsi la Vita e berne a pieni sorsi e... ci sono poi io, che ho sentito d'avere una Comunità. 
Ho visto chiaramente, ieri, in una giornata di pioggia che non ci ha permesso di camminare sotto gli alberi, che noi stessi siamo una foresta di Alberi di Vita, una comunità senza limiti, fratelli e sorelle di umanità. 
L'ho visto.
Questo ha ristorato il mio cammino.
Questo è un dono del Dio che mantiene le sue promesse anche se per vie imperscrutabili. 
Questo è ciò che mi muoverà domani (oggi relax e coccole) a lavorare ancora alla costruzione del 'Medit-ire con Voi'. 

GRAZIE è una parola molta piccola,
ma ha il dono delle piccole cose, quello di racchiudere la Vita.
Dunque, GRAZIE, a Mariantonietta NaturAvventura che ci ha accolti nel grembo della sua Locanda.
GRAZIE a ogni singolo partecipante.
- Voi sapete: entaglement, ci siamo ormai beccati! 

Grazie, grazie, grazie. 

Con amore, 

Marianna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.